La storia dei materiali d’attrito inizia in Inghilterra

La storia dei materiali d’attrito inizia in Inghilterra nel 1897, a opera di Herbert Frood. Frood partì costatando che il metodo basato sulla coppia di ceppi o da una manovella, utilizzato per fermare le carrozze a cavalli, aveva un difetto, strisciava sulla copertura in ferro o in gomma dei cerchioni delle ruote posteriori.>

Guarnizioni di attrito per freni

Le guarnizioni freno e le vecchie pastiglie dei freni in grande misura erano fatte con l’amianto, materiale estremamente resistente al calore, ma altamente cancerogeno.>

Sistema frenante

ESCOM produce guarnizioni-freno in materiale d’attrito Beral flessibile, che trovano applicazione sulle ganasce dei freni a tamburo dei settori... >

Freno a tamburo. Composizione e funzionamento freni a tamburo

I principali componenti di un freno a tamburo sono due ganasce curve , costruite in ghisa, ferro verniciato o alluminio, ricoperte con ceppi in materiale di attrito e vincolate a una piastra, collegata alla parte fissa del veicolo e a una parte rotante. Sulla piastra...>

Sostituzione e assemblaggio del freno a ceppo

Nella sostituzione e assemblaggio é importante che la superficie curva della ganascia sia integra per consentire un perfetto accoppiamento con il ceppo nuovo, in modo che la pressione si distribuisca uniformemente, garantendo la maggior durata >

I materiali d’attrito flessibili BERAL per freni a tamburo

La scelta del materiale d’attrito più adatto è fondamentale per ottenere le migliori performance dalla nostra massa frenante. I materiali d’attrito flessibili senza amianto BERAL , che sono frutto dell’alta tecnologia tedesca, e sono composti da materie prime molto selezionate, rispondono ai migliori requisiti richiesti. >